VIAGGIO IN UZBEKISTAN

estate 2021

VIAGGIO IN UZBEKISTAN

SULLA VIA DELLA SETA: VIAGGIO IN UZBEKISTAN
agosto 2021

in collaborazione con Barbarossa Viaggi e Columbia Turismo

Un programma ESCLUSIVO di gruppo per scoprire le bellezze dell’Uzbekistan: dalla famosa Samarcanda a Bukhara, con il suo bazar vivace e colorato ed il minareto Kalan, a Khiva, città museo in cui sembra di vedere ancora le carovane percorrere la via della seta. Il viaggiatore che attraversa il deserto fra queste mitiche città conservera’ nel cuore un ricordo indelebile.


PROGRAMMA


1° Giorno: MILANO - URGENCH
Partenza con bus gt dalla Toscana. Soste lungo il percorso. Arrivo a Milano Malpensa e disbrigo delle operazioni d’imbarco. Partenza con volo di linea HY
per Urgench alle ore 20h45. Pasti e pernottamento a bordo. Sbarco alle ore 05h55.

2° Giorno: URGENCH - KHIVA
Arrivo previsto nelle prime ore del mattino. Disbrigo delle formalità doganali. Incontro con la guida locale parlante italiano e trasferimento in hotel per la prima
colazione e sistemazione nelle camere riservate (incluso early check-in). Inizio della visita di Khiva, la più antica e meglio conservata cittadina sulla “via
della seta”. Si ammireranno: la Madrasa Mohammed Amin Khan, il mausoleo di Pakhlavan Mahmud, eroe e patrono di Khiva, la Madrasa Islam Khoja, la
moschea di Juma, interessante per le sue 213 colonne di legno alte 3,15 m., in stile arabo. Pranzo in ristorante locale. Proseguimento della visita con la Casa di Pietra (Tosh Howli), la Madrasa Allah Kuli Khan e il caravanserrai. Scopriremo la panetteria Zarafshan, con dimostrazione della preparazione del pane tradizionale. Prima di cena ci sarà offerta limonata allo zenzero con vodka sul terrazzo di
Zaynab. Al termine, rientro in hotel. Cena in ristorante locale con dimostrazione della preparazione del pasto tradizionale di Khorezm: Shivit Oshi. Pernottamento in albergo.

3° Giorno : KHIVA (URGENCH) – BUKHARA
Prima colazione in hotel. Partenza per Bukhara attraverso il deserto di Kyzyl Kum (480 km, circa 8 ore). Pranzo al sacco. Una parte della strada da percorrere costeggia il fiume Amudarya. Arrivo a Bukhara. Sistemazione in albergo, cena e
pernottamento.

4° Giorno: BUKHARA
Prima colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita della città, si potranno vedere: il complesso Poi-Kalon con la moschea Kalom, il minareto e la madrasa Mir-I-Arab. Visita dei 3 bazaar coperti: Taqi Zargaron, Taqi Telpak Furushon e Taqi Sarrafon, la moschea Magok-I-Atori, dove si potranno ammirare nello stesso spazio: i resti di un monastero buddista, di un tempio e di una moschea, ed il complesso Labi Hauz. Pranzo in ristorante. Proseguimento delle visite con la fortezza Ark, una città nella città, antica quanto Bukhara e casa dei governanti per un millennio, proseguiremo con la moschea Bolo Hauz. Sosta alla casa di Rahmnon per assistere al master class di Suzane (il celebre ricamo uzbeco, usato soprattutto nella lavorazione dei tappeti). Cena nella Madrasa Nadir Devonbegi. Rientro in hotel per il pernottamento.

5° Giorno BUKHARA SHAKHISABZSAMARKANDA
Prima colazione in hotel. Partenza in pullman per Samarkanda. Sosta per la visita a Shakrisabz, città natale di Amir Temur. Pranzo. Visita di Shakhrisabz e delle rovine del Palazzo Bianco, del Mausoleo di Kuk-Gumbaz e Sayidon, del Mausoleo di Djakhangir e della Moschea Hazrati Imam. Proseguimento per Samarkanda. Arrivo e sistemazione in hotel. Cena in ristorante. Pernottamento.

6° Giorno SAMARKANDA
Prima colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita della leggendaria città: la piazza Registan, il Gur Emir (in tajik: tomba dell’emiro), mausoleo dedicato a Timur e ai suoi discendenti (XV sec.) e il mercato Siab, la Moschea Bibi Khanym. Pranzo. Proseguimento delle visite con la necropoli dei regnanti e dei nobili
di Samarkanda, Shakhi Zinda (il re vivente), l’osservatorio Ulugbek (1420) dove si potranno vedere i resti di un grande astrolabio per lo studio delle stelle e le rovine Afrasiab con il museo. Rientro in hotel. Cena in ristorante. Pernottamento.

7° Giorno SAMARKANDA - TASHKENT
Prima colazione in hotel. Partenza in pullman per Tashkent. Arrivo e pranzo in ristorante. A seguire visita della città vecchia: il complesso Hasti Imom con il Mausoleo Kaffal Shashiy, la Madrasa Barak Khan, la moschea Tillya Sheikh e la biblioteca con il sacro Corano. Proseguimento con il Museo delle Arti applicate. Cena di arrivederci in ristorante. Pernottamento in hotel.

8° Giorno TASHKENT – MILANO
Prima colazione. Al mattino visita della Tashkent moderna: la piazza Amir Temur, la piazza della Indipendenza, la Piazza del teatro Alisher Navoi ed infine alcune fermate della metro. Pranzo in ristorante. A seguire trasferimento in aeroporto e
disbrigo delle operazioni d’imbarco. Partenza con volo HY alle ore 15h05. Sbarco a Milano Malpensa alle ore 19h15. Sistemazione in bus gt e partenza per la Toscana. Arrivo nelle localita’di provenienza in nottata (pranzo e cena liberi).



ISCRIZIONI, INFO GENERALI E RINNOVI ADESIONE
ASSOCIAZIONE ITER MENTIS: tel.3281289087
info@itermentis.it www.itermentis.it /

Org. Tecnica Barbarossa Viaggi – Ponte a Egola Barbarossa Viaggi Tel :
0571/499326 giovanni@barbarossaviaggi.it / angela2@barbarossaviaggi.it

INFORMAZIONI GENERALI E DETTAGLI
Viaggio TUTTO COMPRESO con NS. ACCOMPAGNATORE in PARTENZA da... CASA TUA! quota a pax € 1.740,00 (Supplemento camera singola: € 250,00) Supplementi obbligatori:€ 155,00 tasse aeroportuali + € 45,00 assicurazione contro penalità annullamento anche con certificato medico (0/90 anni) Mance obbligatorie da pagare in loco: € 35 BUS DALLA TOSCANA, volo di linea DIRETTO da Milano Malpensa, franchigia 1 bagaglio in stiva kg. 20, ACCOMPAGNATORE BARBAROSSA VIAGGI/ITER MENTIS, pensione completa incluso 33 cl. di acqua minerale+un pranzo al sacco durante il trasferimento da Urgench a Bukhara,
hotels di categoria 3-4*, early check-in in arrivo il 2° giorno, visite con guida parlante italiano e bus e trasferimenti come da programma, ingressi ed auricolari durante le visite, assicurazione infortuni e malattia con massimale di Eur 30.000

DOCUMENTI DI INGRESSO: Per i cittadini italiani per recarsi in Uzbekistan occorre il passaporto (firmato e con validità residua di almeno 6 mesi). Il passaporto è personale, pertanto il titolare è responsabile della sua validità e l’agenzia organizzatrice non potrà mai essere ritenuta responsabile di alcuna conseguenza (mancata partenza, interruzione del viaggio, etc.) addebitabile a qualsivoglia irregolarità dello stesso. Anche i minori devono avere il proprio passaporto. È bene in ogni caso consultare il sito www.poliziadistato. it/articolo/1087-passaporto/

NOTE:
-gli orari dei voli di linea possono variare . L’ordine delle visite puo’subire cambiamenti. E’ possibile che per decisioni del governo uzbeco alcuni siti vengano chiusi senza preavviso o siano inaccessibili in alcune ore del giorno. -Possono essere richieste fee per l’ utilizzo di videocamere e macchine fotografiche in alcuni siti. I programmi in Asia Centrale sono ricchi di interesse storico e culturale.
- E’richiesto spirito di adattamento alle condizioni di vita locale. Vista la situazione climatica e ambientale è necessario rispettare alcune cautele igieniche come non mangiare verdure crude (al di fuori dei ristoranti) e bere acqua solo da bottiglie sigillate.
- Le strutture alberghiere negli ultimi anni sono molto migliorate anche se in alcune città restano ancora lontane dagli standard occidentali, in particolare a Bukhara e ad Urgench/Khiva va considerata una sistemazione di categoria turistica.
-  Il parco automezzi utilizzato per i trasporti deituristi è stato rinnovato di recente, ma possono capitare contrattempi come ritardi negli arrivi oppure mancato
funzionamento del condizionatore. La bellezza delle cose da vedere ricompenserà qualche disagio.
-  Il trasferimento in pullman da Urgench a Bukhara, attraverso il deserto dura circa 7 ore; si fa presente che, durante il percorso esistono poche strutture di accoglienza e posti di ristoro molto semplici.
- Medicine: si raccomanda la massima cautela nell’introduzione di medicinali di tipo ansiolitico poiché vengono equiparati a vere e proprie droghe. Qualora si tratti di ansiolitici salva-vita (a titolo di esempio “Xanax” e “Orfidal” che contengono Alprazolam), i medicinali devono essere dichiarati al momento dell’ingresso nel Paese e accompagnati dalla prescrizione medica in inglese. Altrettanto importante è limitarne il quantitativo solo allo stretto necessario per affrontare il viaggio. Per essere certi che il farmaco possa essere introdotto nel Paese, si suggerisce di contattare, prima della partenza, l’Ambasciata uzbeka a Roma.

Back to Top