Viaggio a Cipro (2011)

 

Viaggio a Cipro (2011)

VIAGGIO A CIPRO


Un affascinante viaggio tra natura, arte, storia e attualità. Meravigliosi e quasi ignoti siti archeologici, castelli, antiche cattedrali e una interessante commistione, sia di popoli che di stili. Qui di seguito un sunto del programma del viaggio.


Escursione sotto le pendici del monte Olimpo e la vetta di Troodos, la più alta dell'Isola (Ben nove chiese bizantine dei monti Troodos sono incluse nella lista ufficiale del patrimonio mondiale dell'UNESCO). Kikkos, il monastero più famoso ed imponente dell'isola, fondato nel 1100 e dedicato alla Vergine Maria, che possiede una delle tre icone esistenti attribuite a San Luca. Kakopetria, villaggio dichiarato area protetta con le sue tipiche case completamente ristrutturate, visita alla chiesa di Agios Nikolaos tis Stegis, decorata da affreschi datati all'11° al 17° secolo. A Larnaca: la cattedrale di San Lazzaro con la sua stupenda iconostasi in stile barocco intagliata in un unico pezzo di legno. Visita del castello di Kolossi, esempio originale d'architettura militare costruito nel XIII secolo e successivamente ristrutturato nel XV Sec. D.C. L'antico Regno di Kourion, che fu a suo tempo una delle città stato più importanti dell'isola. Visita del teatro romano, della casa di Eustalio e delle terme. Il Santuario di Apollo Ylatis (Dio dei boschi, era il protettore della citta' di Kourion). Il pittoresco paesino di Omodhos, situato nei monti Troodos, nella zona di Krasohoria, famosa per la produzione di vino. Visita del Monastero della Croce Santa. A Nicosia Nord: la Moschea Selimiye - (cattedrale Santa Sofia, bellissimo gotico francese). Büyük Han, grande esempio dell'archittetura ottomana con una piccola moschea nel cortile. Proseguimento per Bellapais: la sua bellezza è entrata nella leggenda. Incastonata nelle montagne l'abbazia lusignana, risalente al XIV secolo, merita una visita sia per la bellezza della sua posizione sia per l'atmosfera di pace che ancora su può respirare. Kyrenia con il suo porticciolo a forma da ferro di cavallo, il suo castello medievale, le sue piccole case e le viuzze che ci fanno ricordare una città costiera del Sud della Francia. Il monastero di San Barnaba, costruito nel 477 d.C. e ristrutturato durante l'epoca ottomana. Si continua poi con l'antica città di Salamis, fondata nel 1184 a.C. da Tekros, uno degli eroi di Troia. Si prosegue infine per Famagusta: splendide le mura veneziane di eccezionali dimensioni e la torre di Otello che ispirò Shakespeare. Visita della moschea "Lala Mustafa Pasha" (ex cattedrale di San Nicolas). Pafos: il Monastero di Ayios Neofytos, fondato alla fine del 12°secolo, dall'eremita Cipriota Neofytos, che scavò inoltre una caverna sul lato della montagna vicina, dove e' tuttoggi possibile ammirare alcuni dei più belli e caratteristici affreschi Bizantini del 12*-15* secolo. Quindi, le Tombe dei Re e i mosaici della casa di Dionysos, famosi per le molte rappresentazioni che si riferiscono al dio del vino e risalenti al II e III secolo D.C. La chiesa della Panagia Crysopolitissa, costruita nel XII sec. sopra le rovine di una più grande basilica bizantina.

Back to Top